Gagarin Teramo vs Basciano 1-0, commento e pagellone

 

Al termine di una prestazione più che convincente sotto tutti i punti di vista il Gagarin supera il Basciano ritrovando la vittoria e accorciando sulle squadre di media classifica che lo precedono.

Nei primi minuti le squadre si studiano senza farsi male ma con il passare del tempo i Cosmonauti assumono saldamente il pallino del gioco non rischiando praticamente nulla in fase difensiva. Nonostante l’imprecisione e i tanti passaggi sbagliati negli ultimi 25-30 metri riusciamo a costruire tre nitide palle gol: in due circostanze è Vischia che, dopo la consueta serpentina, chiama agli straordinari il portiere ospite con due belle conclusioni dal limite dell’area. Ma l’occasione più ghiotta capita a Camillini che su un bel cross di Tancredi incorna la sfera con la palla che lambisce il palo. Si va a riposo sullo 0-0 e con il nostro portiere sostanzialmente inoperoso.

Nella ripresa il copione della partita non cambia con il Gagarin che aumenta la pressione e il Basciano che cerca di rendersi pericoloso in ripartenza. Intorno al 60′ arriva il meritatissimo vantaggio: Camillini elude l’intervento del diretto marcatore e lascia partire un tiro con la palla che dopo aver baciato il palo interno si insacca alla spalle del portiere ospite. Rinfrancati dal vantaggio i Cosmonauti continuano a premere sull’acceleratore collezionando azioni da gol: 2 volte Camillini e una De Iuliis si presentano a tu per tu con l’estremo difensore bascianese senza però riuscire a trovare il raddoppio. Nonostante il Basciano alzi il baricentro alla ricerca del pareggio, anche a causa della (stranamente) buona prestazione del nostro reparto difensivo, non riesce a creare palle gol. Gli unici pericoli li porta il neo-entrato Narcisi prima con una bella conclusione bloccata dal nostro portiere e poi con una fuga sul filo del fuorigioco che viene interrotta dalla bella uscita con i piedi di D’abbondanza. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro (da segnalare anche la sua buona prestazione) decreta la fine di una partita nella quale le due squadre si sono affrontate a viso aperto mettendo in campo oltre a tanta grinta anche una buona dose di fair-play e correttezza.

Domenica prossima ci attenda la difficile trasferta in casa dell’Ornano, formazione che nelle ultime 12 partite ha collezionato 10 vittorie, un pareggio e una sconfitta e che attualmente si trova al quarto posto in classifica. La partita si disputerà alle ore 16 al campo sportivo di Colledara.

 

Di seguito il Pagellone:

D’ABBONDANZA VOTO 6,5: Pomeriggio tutto sommato tranquillo per lui che nella prima frazione deve intervenire solo su un paio di conclusioni centrali dalla lunga distanza. Nella ripresa la sua uscita spericolata su Narcisi è decisiva. INVIOLATO

TANCREDI VOTO 6,5: Nelle ultime settimane sta crescendo. In fase di copertura è sempre attento e quando può si spinge in avanti. SOSTANZIALE

DI CURZIO VOTO 6,5: Nei primi venti minuti sbaglia due disimpegni che potrebbero mettere in crisi la difesa ma una volta prese le misure a campo e avversario non lascia passare più nulla. Bravo anche nel guidare la difesa. PUNTO FERMO

PARIS VOTO 7: Come sempre quando viene chiamato in causa il buon Matteone si fa trovare pronto. Fornisce un prestazione impeccabile. La differenza la fa, oltre ovviamente ai progressi tecnici fatti in questi mesi, l’assoluta tranquillità con la quale gioca. Nel finale è costretto uscire perchè sull’ennesima chiusura accusa un problema tecnico alla scarpa. CALMA OLIMPICA

GUAZZIERI VOTO 6: Entra dopo 20 minuti circa per sostituire lo sfortunato Sturba e svolge senza particolari apprensioni il suo compito. A fine partita regala ai tifosi anche un paio delle sue famigerate capriole. ATTENTO

PICCARI VOTO 6: Si trova sempre più a suo agio nel ruolo di esterno. Va via spesso al terzino, recupera tanti palloni e non commette nemmeno un fallo ma spesso difetta di precisione e lucidità nell’ultimo passaggio. IL BECKHAM DI BISENTI

MINCIONI VOTO 7+: Alla prima di titolare è il migliore in campo. Contrasta e “moccica” costantemente. Sradica il pallone dai piedi degli avversari e colpisce di testa come se pesasse 80 kg e fosse alto 180 cm. A volte è impreciso anche lui in fase di costruzione ma non gli si poteva chiedere di più. VENTATA DI GIOVENTU’

POMPILII VOTO 6,5: Fa girare bene palla e quando può pesca gli esterni con i suoi consueti lanci. E’ estremamente prezioso quando si abbassa a fare da schermo davanti ai centrali difensivi. METRONOMO

DI BIAGIO VOTO 6: Si muove bene come il resto del reparto e lotta come di consueto. Sbaglia qualche passaggio di troppo ma la sua prestazione è comunque positiva. PACATO

VISCHIA VOTO 6,5: Nel primo tempo le azioni più pericolose partano tutte dai suoi piedi. Nella ripresa, con il cambio di fascia, si vede meno ma dà una grossa mano in fase difensiva. BRAVO

CAMILLINI VOTO 6,5: Dopo due partite a secco (un’eternità per gli standard ai quali è abituato) ritrova la via della rete. Va vicino al gol in almeno altre 3 circostanze ma per oggi basta così. E’ TORNATO

DE IULIIS VOTO 6,5: Il mister lo getta nella mischia al posto di una stremato Piccari. Si sistema sul versante sinistro creando diversi grattacapi al terzino bascianese. E’ lui a servire il pallone del vantaggio a Camillo e ha anche l’opportunità di chiudere la partita.

D’IGNAZIO VOTO 6: Entra bene in partita dando sostanza e freschezza al centrocampo nel momento del bisogno.

IOANNONI VOTO 6: Dopo tanto tempo si rivede in campo e pur giocando solo un decina di minuti dimostra di poter dare una grossa mano alla squadra. Nel finale rimedia un duro colpo che fa temere il peggio ma dopo aver urlato per qualche secondo si rialza e, bestemmiando in aramaico, riprende la posizione al centro della difesa.

DI MARCELLO VOTO 6: Impatto estremamente positivo per il Berry che sostituisce Camillini. Sugli sviluppi di una carambola va anche a pochissimi centimetri dal gol.

 

 

 

Condividi sui social network